Psicoterapia

La Psicoterapia è uno spazio di conoscenza che può favorire alla persona lo sviluppo e la comprensione delle proprie abilità e risorse e a partire da queste creare nuovi modi e nuove strategie per vivere al meglio.

Mi occupo di Consulenza , Sostegno Psicologico e Psicoterapia individuale, di coppia e alla famiglia sia presso il mio studio privato che in contesti non convenzionali (domicilio, situazioni di emergenza, campi terremotati..);

Le aree in cui fornisco consulenza e supporto sono:

  • disagi relazionali e individuali;
  • disagi esistenziali nell’affrontare momenti critici e di cambiamento;
  • violenza e maltrattamento nelle relazioni intime.

Per situazioni quali:

– Momenti di cambiamento (maternità, crescita dei figli, separazioni, menopausa, pensionamento, perdita del lavoro, interruzioni di gravidanza).
– Attacchi di panico e/o senso di ansia frequente anche immotivata.
– Tristezza o Paure eccessive.
– Diagnosi di malattie gravi o invalidanti.
– Perdita di persone care.
– Senso di costante insoddisfazione, o nervosismo, rabbia.
– Disturbi Psicosomatici e sintomi fisici.
– Relazioni violente, violenze sessuali o abusi, bullismo.
– Dubbi e problematiche relative all’identità di genere.
– Problemi lavorativi.
– Dipendenza da alcool, droghe o relazioni .
– Ansia e problematiche relative al terremoto.

In queste situazioni il percorso di psicoterapia è uno spazio di conoscenza in cui lo psicologo accompagna la persona nella ricerca dei significati e delle risposte che più risuonano con la sua vita e con le sue esperienza e nello sperimentare nuove strade più percorribili e preferibili alla persone, consentendole di ritornare artefice della propria vita, attore agente delle proprie scelte.  La persona può tornare a sentirsi padrone della propria vita e del proprio destino e non vittima del proprio passato.

Gli incontri con lo psicologo non servono a definire il mondo, ma sono un modo per capire come stiamo al mondo. Un modo per esplorare modi alternativi a partire da lavoro con sé stessi nella relazione terapeutica.

Il modello di riferimento prevalente è l’orientamento Costruttivista di G. Kelly, tuttavia nel mio lavoro cerco d’integrare diversi approcci e letture della situazione e delle dinamiche relazionali in modo da aumentare le soluzioni e le sfumature possibili.

Back to Top